30° Edizione

30° Tignano Festival per l’Ambiente e l’Incontro tra i Popoli. Tra gli scopi del Comitato Culturale che lo organizza quello di sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso incontri su temi sociali, ambientali e relativi alla pace e al dialogo tra le culture senza dimenticare la leggerezza e il divertimento che hanno contraddistinto il Tignano Festival fin dalla prima edizione del 1988.
La costruzione di stili di vita e di consuetudini che possono aiutarci a vivere felici passa spesso da un cambiamento negli atteggiamenti individuali, nei modi di percepire e interpretare la realtà. Anche in questa edizione del festival, patrocinata da Regione Toscana e Città Metropolitana di Firenze e in collaborazione con l’Unione Comunale del Chianti Fiorentino, ci sarà occasione di riflettere attraverso incontri con protagonisti della vita locale e artisti. Con alcuni esperti si parlerà invece di sismi, di media, di cibo e benessere, di profughi e di traffico di organi ed esseri umani, di spiritualità. Tra gli ospiti degli ultimi anni ricordiamo Mario Tozzi, Margherita Hack, Maurizio Pallante, Franco Cardini, Vito Mancuso e Mauro Corona. Proprio a quest’ultimo è andato il Premio per l’Ambiente 2016.

Inaugurazione della 30° edizione giovedì 29 giugno con il teatro dei “Racconti di provincia, veglia nel castello”. Sergio Berti, con il linguaggio semplice e diretto della veglia, racconta il mondo variopinto della provincia. Testi dello stesso attore protagonista Sergio Berti; adattamento di Riccardo Casamonti; musiche di Giacomo Luddi; regia di Riccardo Casamonti e Maria Luisa Beilowa. Ingresso 8 euro.

Sabato 1 luglio cena in musica per festeggiare la 30° edizione. Piatti cucinati a chilometri zero dagli stessi membri del comitato sotto la guida del loro presidente, nonché chef de rang per una notte, Paolo Gianni. Una serata suggestiva e inusuale con la musica d’atmosfera più bella degli ultimi decenni.Ingresso 30 euro.

Martedì 4 luglio due grandi esperti internazionali, Alessandro Martelli ed Enzo Mantovani, parleranno di rischio sismico, prevenzione e informazione. Ingresso libero.

Giovedì 6 luglio sarà Giulietto Chiesa il protagonista dell’incontro dibattito “I media nemici della pace”. Al centro il tema del dominio delle élite internazionali e del mercato e il conseguente potere dei media mainstream che governano l’opinione di massa e manipolano la realtà. Ingresso libero.

Domenica 9 luglio Premio per l’Ambiente a Franco Berrino. La “Grande via” che madre natura ci offre per vivere meglio è un percorso costellato di sane abitudini alimentari, ma anche di attività fisica e buone pratiche di meditazione. Ingresso 7 euro.

Martedì 11 luglio concerto spettacolo “Il Gospel dall’Africa all’America”. Più di 50 artisti sul palco contro tutte le forme di schiavitù. Ingresso 8 euro.

Giovedì 13 luglio il Premio incontro tra i popoli ad Alganesh Fessaha. Un riconoscimento a una grande e generosa attivista contro il traffico di esseri umani e di organi tra i profughi nelle zone di guerra. Presidente della ONG Gandhi Charity, Alganesh Fessaha ha ricevuto, tra i tanti riconoscimenti, nel 2013l’Ambrogino d’Oro dalla città di Milano e nel 2015 quello di Ufficiale di ordine al merito della Repubblica Italiana da parte del presidente Mattarella. Ingresso libero.

Sabato 15 luglio l’incontro “Tiziano Terzani tra ambiente e spiritualità”. Relatori Gloria Germani e Alberto Bencistà. Ingresso libero.

Giovedì 20 luglio tutti i cori di Barberino e Tavarnelle capitanati dal giovane autore e voce narrante Francesco Mattonai. Ingresso libero.

Domenica 23 luglio concerto finale della quinta edizione di InCanto Tignano, il workshop per giovani cantanti lirici provenienti da tutto il mondo. Scene e arie dalle opere liriche più popolari di Verdi, Mozart e altri maestri. Presenta la serata la direttrice artistica Nicola Beller Carbone. Ingresso libero.

La 30° edizione si svolge grazie anche ai contributi di Chianti Banca, Unicoop Firenze, Siderurgica Fiorentina, Imel, Linea Arredamenti, Mori Tem, Lao Arti Orafe Firenze, 3 Elle, Erregi Costruzioni e Edilform.